Ancora nessun commento

Notiziario 17 maggio

Le settimane passano, continuiamo a procedere dentro questo tempo vissuto con modalità nuove e faticose, ac-
compagnati da timori e speranze.

Anche per la vita della comunità cristiana vi sono alcune nuove indicazioni che troverete in questo notiziario, vi invi-
tiamo a leggerle con calma e con cura.

Ancora una volta impareremo a convivere con modalità che inizialmente ci daranno magari un poco di fastidio, ma cui poi ci abitueremo (è stato così per la fila fuori dal supermercato, per gli ingressi contingentati nei negozi ...).
Ciò che deve rimanere al centro delle nostre attenzioni e dei nostri più veri e profondi desideri è la scelta di vivere nell’amore e con amore, ispirati dall’insegnamento di Gesù.

Ringraziamo di poter tornare a celebrare l’eucaristia, fonte e culmine della vita cristiana. Non dimentichiamo che l’insegnamento di Gesù deve diventare vita nella quotidianità Pertanto una eventuale (e remota) possibilità di non riuscire a partecipare alla celebrazione non può essere fonte di arrabbiature o scorrettezze, ma occasione per un gesto d’amore in più.

Soprattutto non smettiamo di lasciarci interrogare dalla situazione e dai bisogni.

La nostra quotidianità, il nostro stile di vita, esca mutato daquesta emergenza, più capace di solidarietà e attenzione.

Ipotesi Oratorio Estivo

Non esistono al momento indicazioni chiare e univoche circa le attività che saranno possibili nel corso dell’estate, si stanno però valutando, in sede regionale e diocesana, delle proposte.
Nell’eventualità di riuscire ad attivarci alcune indicazioni ci paiono certe:

  • Numero limitato di bambini, compatibile con l’esigenza del distanziamento sociale
  • Divisione in piccoli gruppi (una decina?) vigilati da un maggiorenne
  • Divieto di attività che prevedano il contatto fisico

Dovendo quindi immaginare un numero di iscritti non paragonabile a quello degli anni precedenti, dobbiamo stabilire dei criteri di priorità nella scelta, fondamentale sarà la logica del bisogno:

  1. Entrambi i genitori lavorano e non ci sono nonni o parenti che possono tenere i bambini;
  2. Presenza di molti figli in uno spazio abitativo ristretto.
  3. .......

Forse molti, in realtà, data la situazione, non intendono affatto mandare i figli a partecipare ad una simile attività, quindi non ci saranno problemi di posti.

Per poter capire tutto questo chiediamo a tutti coloro che fossero interessati di segnalarlo scrivendo al seguente indirizzo mail valido per tutte le tre parrocchie (indicando nome e cognome, recapito telefonico, situazione di bisogno): pievemariaimmacolata@chiesadimilano.it  ENTRO E NON OLTRE IL 28 MAGGIO.

In alternativa si può compilare il form di seguito:


    Celebrazione dei Sacramenti

    L'Eucarestia

    Torniamo a celebrare la santa Messa con la presenza dei fedeli.

    Con quali attenzioni?

    • Ciascuno dei partecipanti dovrà indossare la mascherina anche durante tutto il tempo della celebrazione (ovviamente potrà entrare in chiesa SOLO coloui che la indossa).
    • Sarà necessario mantenere la distanza di sicurezza, pertanto vi saranno dei posti indicati dove sedersi in chiesa, raggiunto il posto lì si rimane fino al termine della celebrazione.
    • L'ingresso e l'uscita avverranno rispettando la fila, dove si rimarrà a distanza di 1,5 m uno dall'altro
    • Prima e dopo la celebrazione fuori dalla chiesa non si deve sostare facendo assembramenti.
    • Altro verrà indicato ai partecipanti (modalità per ricevere la comunione, gesti da fare e da non fare, ...).

    A che ora sono le messe e quante persone potranno essere presenti in chiesa?

    Per ogni celebrazione sono previste: 70 persone alla Parrocchia di San Paolo, 90 persone alla Parrocchia di Sant'Alessandro e 175 persone alla Parrocchia di Maria Immacolata.

    • Alla Parrocchia di San Paolo le funzioni saranno: prefestiva ore 18, domenica 8.30 e 10.30
    • Alla Parocchia di Sant’Alessandro le funzioni saranno: prefestiva ore 17.30, domenica 8.00 e 11.00, 16 e 17.30
    • Alla Parrocchia di Maria Immacolata le funzioni saranno: prefestiva ore 18.30, domenica 10.00 e 11.30, 18.30 e 20

    Abbiamo aggiunto in ogni parrocchia una messa.
    Non ci saranno problemi di capienza se ciascuno andrà alla messa cui normalmente partecipava e se:

    • Coloro che andavano alle 10.30 a San Paolo si distribuiranno in parte alle ore 8.30.
    • Coloro che andavano alle ore 11.00 a Sant’Alessandro andranno in parte alle ore 16.00.
    • Coloro che andavano alle 10 a Maria Immacolata si distribuiscono su tutte le altre messe e in particolare su quella delle 20.

    (Nei giorni feriali teniamo gli orari consueti e si rispetteranno le medesime indicazioni)

    Bettesimi e Matrimoni

    Potranno essere celebrati con le stesse attenzioni previste nelle altre messe.

    Funerali

    Anch’essi potranno essere celebrati con le medesime attenzioni.

    Invitiamo anche tutti i parenti di coloro che sono deceduti in questi mesi a individuare e concordare con i sacerdoti una data in cui celebrare il funerale del proprio caro, se lo desiderano.

    LE ALTRE ATTIVITÀ

    Al momento le altre attività parrocchiali (incontri di preghiera, catechesi, riunioni, ...) rimangono sospesi fino a prossime indicazioni (forse dopo il 1° giugno).

    Invia un commento