Il centro di ascolto è la sentinella che è chiamata a raccogliere il grido di chi soffre: per la solitudine, per la mancanza di quanto necessario (lavoro, casa, salute, …), per la povertà di idee o risorse, …

Già il porsi in ascolto, se compiuto con l’intento di aver cura dell’altro, è un atto di carità.

Vi saranno poi delle azioni concrete da porre in essere, collaborando con le varie realtà, istituzionali e non, del territorio.

Chi desiderasse portare la propria fatica perché sia condivisa, il centro è aperto tutti i mercoledì dalle 16 alle 18.