L’agire del credente, ma anche il suo pensare, sono chiamati ad essere conformi all’insegnamento evangelico. La fede che professo è sia in ciò che celebro che in ciò che vivo quotidianamente.

Ciascuno, dunque, a casa, sul lavoro o nello studio, in ogni occasione di incontro con l’altro è chiamato ad improntare ogni sua azione alla logica dell’amore, della carità.

La Caritas si pone al servizio della comunità cristiana per stimolare ad una chiara presa di coscienza di tutto questo, ha dunque un compito formativo e profetico.

A partire da questo pone in essere dei segni che vogliono richiamarci ad una carità concreta, che vogliono stimolare la comunità cristiana a tener vivo il comando di Gesù di amare il prossimo.

La Caritas accoglie volentieri la disponibilità di persone che vogliono collaborare, in tutti gli ambiti di impegni. Per offrire la disponibilità ci si può rivolgere a chi già fa volontariato e ai membri della diaconia (sacerdoti e diaconi).